Caro diario... - Una giornata diversa dal solito
 
    Stai leggendo il giornale digitale di IIS "L. da Penne - M. dei Fiori" su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Caro diario...

    Una giornata diversa dal solito

    Caro diario,
    Questa mattina sembra non voglia arrivare, sono le 5:30, non perdo di vista l’orologio … e neppure
    la parete bianca del soffitto che mi trovo ora di fronte.
    Di solito a casa sono sempre infastidita dal rumore della sveglia che mi sollecita ad alzarmi per
    andare a scuola, oggi , invece, non aspetto altro che quel trillo.
    Sembrerebbe l’inizio di un film horror, ma così non è, è la pura realtà; la mia prima volta nel letto
    di una cabina di un traghetto, con le mie tre compagne di “stanza”, troppo stremate dalla giornata
    precedente per discutere con me delle mie ansie.
    Siamo tutti molto irritati a causa del mare mosso, che, non solo ha ritardato di molto la nostra
    partenza per il viaggio d’istruzione nella suggestiva Palermo, ma continua a disturbare il nostro
    desiderio di riposo necessario per il giorno seguente.
    Sono solo le 5:37: sono circondata non dal solito silenzio assordante, ma da scricchiolii e leggeri
    tonfi… sono esausta, non riesco a trovare una posizione comoda che riesca almeno a non farmi
    pensare che fluttuo come una foglia mossa dal vento.
    Allora con molta cautela, decido di scendere da quell’infernale letto a castello, per provare a
    tranquillizzarmi … al volo infilo le scarpe e mi dirigo alla prima uscita che mi permetta di guardare
    fuori e prendere una boccata d’aria, un piano di scale e trovo la porta che fa al caso mio, mi basta
    vederla per tirare un sospiro di sollievo.
    Finalmente una volta uscita, posso ammirare che siamo molto vicini alla terra ferma, il porto di
    Palermo è a pochi minuti. Lì fuori ci sono ragazzi della mia scuola, curiosi di un tramonto sul
    mare: abbiamo deciso di intonare della canzonette, abbiamo una chitarra con noi, perchè non sfruttarla?

    Riusciamo con ilarità a coinvolgere tutti i passeggeri che erano in pole position  per l'abbondante colazione... preferiscono le nostre "canzoni stonate" ... incredibile!Tra una chiacchiera e l’altra, riprendo l’orologio tra le dita: le 6:28… beh è quasi arrivato il momento della colazione, e poi di preparare i bagagli. E’ come se avessi recuperato le ore di sonno perse in un attimo e avessi ripreso la serenità perduta: sono pronta e grintosa ad affrontare una nuova avventura.

    Una volta scesi dal traghetto, dopo pochi chilometri, ci troviamo di fronte ad uno spettacolo
    della natura, Cefalù, una delle spiagge più belle d’Italia: qui una brezza oltre a ad
    accompagnare le onde a riva trasporta odori tipici della città.
    Sembra di vivere un sogno, nessuno la immaginava così bella e preziosa, semplice e perlacea…
    posso dire che ne è proprio valsa la pena… nausea e fluttuazioni incluse!
    Tornerò presto a raccontarti delle mie avventure qui!
                                                                                                            

    Palermo 08/05/2019
                                                                                                                                                           Manuela Ergotino

                                                                                                                                                            IV B

    di Redazione IIS "L. da Penne - M. dei Fiori"


    Parole chiave:

    #gita #scuola

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi