IL POTERE DELLA CINA - La colonizzazione dell’Africa da parte della Repubblica Popolare Cinese
 
Stai leggendo il giornale digitale di IIS "L. da Penne - M. dei Fiori" su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

IL POTERE DELLA CINA

La colonizzazione dell’Africa da parte della Repubblica Popolare Cinese

Negli ultimi giorni il governo francese è stato accusato di “colonialismo” dai rappresentanti del M5S in quanto, secondo questi ultimi, esso detiene la sovranità monetaria in Africa attraverso l’utilizzo del franco Cfa. Ma la domanda che dobbiamo porci è: "E’ realmente la Francia ad imporre la sua autorità sugli stati africani non permettendo loro di crescere economicamente e socialmente?La risposta a questo quesito è certamente "no". Già dal 2010 in Africa, una nuova potenza mondiale la stava colonizzando, silenziosamente: la Cina. Infatti, in questi ultimi anni, la Repubblica Cinese ha iniziato un processo di “invasione” dell’Africa. Ma in che modo? La Cina dal 2010 ha impegnato oltre 100 miliardi di dollari per lo sviluppo di progetti commerciali in Africa e, durante il vertice del 2018 del Forum per la cooperazione tra Cina e Africa, il Presidente della Repubblica Cinese, Xi Jinping, ha annunciato un nuovo fondo comune da 60 milliardi di dollari per lo sviluppo dell’Africa e per il rafforzamento dei legami tra i due stati. Quindi, secondo lo studio condotto dalla China-Africa Research Initiative, la Cina ha prestato un totale di 143 miliardi di dollari a 56 nazioni africane a cura della Export-Import Bank of China e della China Development Bank. Principalmente i  fondi stanziati erano destinati a finanziare progetti di trasporto, un quarto all’energia, il 15% destinato all’estrazione di risorse e solo l’ 1,6% dei prestiti cinesi è stato utilizzato per i settori dell’istruzione, della sanità, dell’ambiente, dell'alimentazione e del soccorso umanitario, andando a confermare che l’interesse della Cina non è la salvaguardia e lo sviluppo dell’Africa ma il puro rafforzamento economico e militare. Anche i principali paesi come l’ Angola, il Camerun, l' Etiopia, il Kenya, la  Repubblica del Congo, il Sudan e lo Zambia  non sono in grado di estinguere i debiti contratti con la Cina; addirittura il Kenya potrebbe perdere il porto di Mombasa,una delle sue infrastrutture principali, considerato il più grande porto del’Africa orientale, qualora la Kenya Railways Corporation non dovesse effettuare il pagamento di 22 miliardi di dollari alla Exim Bank of China. Anche Gibuti è destinato ad contrarre debiti pubblici pari a circa l’88% del Pil total del paese, di 1,72 miliardi di dollari con la Cina che ne detiene la maggior parte. Leggendo questi dati, verrebbe in mente che forse gli stati africani non ricordino le sanguinose guerre affrontate e subite per raggiungere l’indipendenza nel XX secolo, e che forse la Cina potrebbe raggiungere il sogno di Deng Xiaoping: diventare la più grande potenza economica mondiale.

                                                                                                                                                                                                                  Edoardo Lupi

                                                                                                                                                                                                         

di Redazione IIS "L. da Penne - M. dei Fiori"


Parole chiave:

Africa , Cina , Colonizzazione

Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi