La musica - Un’arte che diventa sempre più parte della vita di ogni giovane
 
    Stai leggendo il giornale digitale di IIS "L. da Penne - M. dei Fiori" su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    La musica

    Un’arte che diventa sempre più parte della vita di ogni giovane

    Che cos’è la musica? Perché la ascoltiamo? Perché è importante per ognuno di noi?

    La musica è un’arte che consiste nell’ideare e nel produrre successioni strutturate di suoni; essa appartiene a tutte le generazioni e a tutte le civiltà, anche se con modi e strumenti diversi per le varie aree geografiche.

    Non sappiamo con certezza quando essa si sia sviluppata, molto probabilmente la sua nascita è connessa ad un tempo remoto e alla riproduzione degli elementi naturali. Sappiamo però che accompagna l’uomo nella sua intera vita ed oggi la vita di tutti, soprattutto dei giovani, ne è pervasa.

    È ormai difficile trovare un ragazzo che non ascolti musica nel tempo libero, durante una passeggiata, per bruciare qualche attesa, per divertirsi, persino per accompagnare lo studio. E’ ormai diventata parte della vita di ogni adolescente, fonte di riflessioni e considerazioni, musa per la creazione di un mondo magico, in cui tutti i pensieri negativi passano in secondo piano.

    La nostra è una generazione per cui è possibile scaricare ed ascoltare musica in ogni momento e in ogni dove.

    Ma che mezzo utilizziamo noi giovani per ascoltare musica? Secondo un articolo scritto da Daniele Dodaro su coca-colaitalia.it “Che mezzo usano per ascoltare musica i 13-35enni italiani? Al primo posto c’è Youtube (usato sempre o spesso dal 75,5% dei giovani) seguito a stretto giro dalla radio che gode di ottima salute (72,7%), anche se l’ascolto diminuisce al decrescere dell’età: l’ascolta ben l‘82,3% dei 30-35enni contro il 59% dei 13-19enni. Medaglia di bronzo per i file archiviati sul computer (71,5%). Sotto al podio, più staccati, i CD (52,7%) e i “servizi dedicati” come Deezer & Spotify (44,3%), che non sono ancora mainstream. I CD parlano al femminile (57,3% vs. 47,8% dei maschi) e ai 30-35enni: il 64,6 % di loro ascolta musica tramite CD contro solo il 35,1% dei 13-19enni. Da segnalare il ritorno del vinile che è usato dal 10,6% dei giovani italiani con un picco del 14,7% non tra i 30-35enni bensì tra i 20-24enni”.

     

    Eleonora Di Angelo

     


    Parole chiave:

    giovani , musica

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi