Io non ho paura - Un romanzo di formazione che segna e insegna
 
    Stai leggendo il giornale digitale di IIS "L. da Penne - M. dei Fiori" su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Io non ho paura

    Un romanzo di formazione che segna e insegna

    'Io non ho paura' è un libro dello scrittore italiano Niccolò Ammaniti. Nato come romanzo d'avventura, quest'ultimo può essere definito anche di formazione, in quanto narra vicende che segnano e insegnano sì al protagonista, ma anche al lettore. Il libro è infatti molto coinvolgente tant'è che molti adolescenti, perfino coloro che non amano leggere, si avviano alla lettura del romanzo con molto entusiasmo.
    Le vicende sono ambientate in una zona malmessa del sud-Italia; correva l'estate del 1978. Il protagonista, Michele, che come sempre si reca nel piccolo paese di Acqua Traverse per giocare con i suoi amici, per difendere una sua amica si offre per una penitenza: salire su una casa rotta privandosi della scalinata. Quando arriva in cima, cade giù e dopo un breve momento di panico si accorge di essere al di sopra di un enorme buco scuro nel quale vede un bambino intrappolato. Michele, chiamato dagli amici, abbandona il posto e torna a casa dove il padre gli dà un regalo: una gondola. Quando si fa buio Michele non riesce a dormire perché non fa altro che pensare al ragazzino nel buco così; il giorno dopo si reca di nuovo lì per accertarsi di ciò che aveva visto il pomeriggio precedente. Nessun sogno, il ragazzino c'era davvero; Michele torna a casa e piano piano si accorge che la famiglia è artefice del rapimento di Filippo Carducci.
    Nel frattempo arriva un amico di famiglia e racconta al suo amico più caro l'avvenuto. Michele si reca di nuovo nel luogo e diventa amico del bambino, fin quando non arriva un complice dei sequestratori che lo obbliga ad andare via. Michele va via ma poi, sentendosi chiamato dalla coscienza ad aiutare il bambino, torna nel buco e lo aiuta a scappare. Il libro si conclude con il padre di Michele che arriva improvvisamente per sparare nel buco nero.
    Con una suspance che si alza di pagina in pagina, il lettore accompagna le vicende dei giovani personaggi e comprende il valore della vita, dell’amicizia, dell’altro.
                                                                                       AURORA MARUCCI


    Parole chiave:

    scuolalocale.it

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi