Un anno dalla scomparsa di Giovanni Sartori: - Il “padre” della Teoria della Democrazia
 
    Stai leggendo il giornale digitale di IIS "L. da Penne - M. dei Fiori" su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Un anno dalla scomparsa di Giovanni Sartori:

    Il “padre” della Teoria della Democrazia

    5/04/2018

    Giovanni Sartori è stato tra i più importanti politologi italiani, editorialista del Corriere della Sera e opinionista televisivo.

    Al momento della chiamata alle armi, nel ’43, quando era già stata proclamata la Repubblica di Salò, Sartori decise di fuggire: di certo non si sarebbe unito a quella Repubblica. Per parecchi mesi restò chiuso in una stanza a casa finché Firenze non venne liberata dall’occupazione tedesca. Durante tutto questo tempo, Sartori raccontava di aver letto Hegel, Kant, Croce e Gentile.

    Sartori, nel corso della sua carriera, ha scritto moltissimi testi sulla democrazia ed ha ricevuto ben otto lauree honoris causa, seguite da vari riconoscimenti per meriti educativi e culturali. È stato ideatore di una teoria riguardante i sistemi partitici che l’ha aiutato a conquistare il suo titolo di “ gigante politico del Novecento”.

    Sartori ha sempre amato manifestare il suo atteggiamento polemico senza alcun freno; erano infatti pungenti le accuse contro Berlusconi e Renzi: il primo - ai suoi occhi - un “imbroglione morbido”, il secondo “ un imbroglione aggressivo”.

    Non mancavano inoltre, da parte sua, accuse contro il Comunismo: in estrema polemica con la sinistra temeva il multiculturalismo come mezzo di una distruttiva “balcanizzazione” delle società occidentali.

    Il politologo sapeva bene che “il mondo era diventato tanto complicato che sfuggiva anche alla comprensione degli esperti”, questa sua affermazione nasceva dalle condizioni politiche che si trovava a vivere l’Italia nei tempi della globalizzazione.

    Sartori coniava così due termini nuovi: “ Mattarellum” e “ Porcellum” per smontare la riforma ideata da Renzi. Da questa sua ideazione nasceranno poi i nomi delle leggi elettorali latinizzati con il finale in –um.

    Bruciante anche la definizione che dava al ventennio Berlusconiano: “ un sultanato”.

    L’obiettivo principale di Sartori era quello di fare in Italia una politica “comparata”:  “per capire l’Italia bisogna soprattutto aver studiato altri sistemi politici”, così commentava il politologo. Sartori ci ha lasciato un anno fa, restano oggi le sue parole, i suoi testi ed il suo ideale di politica liberale classica.

    Giorgia Colangeli

     


    Parole chiave:

    sartori

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi