Homo homini lupus - L’uguaglianza e la tolleranza, ieri e oggi.
 
Stai leggendo il giornale digitale di IIS "L. da Penne - M. dei Fiori" su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Homo homini lupus

L’uguaglianza e la tolleranza, ieri e oggi.

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”. Così recita il primo comma dell’articolo tre della costituzione italiana. Si è dovuto attendere il 1948 prima che il diritto all’uguaglianza fosse riconosciuto in modo ufficiale come uno dei principi fondamentali dell’uomo, prima di quell’anno, infatti, non solo in Italia ma in tutto il resto del continente europeo si erano viste compiere le più grandi atrocità mai commesse dalla specie umana. Senz’altro nella storia dell’umanità la violenza ha sempre avuto il ruolo da protagonista e più volte si è potuto assistere a scene di crudeltà terrificanti. Tra queste si può prendere come esempio la metodologia punitiva applicata nel diciottesimo secolo, che si è contraddistinta non solo per la disumanità ma anche per la cosiddetta spettacolarizzazione della pena. Proprio di questo parla Cesare Beccaria nel “Dei delitti e delle pene’’, opera pubblicata nel 1764 in cui l’autore manifesta il dissenso più assoluto nei confronti della tortura e della pena di morte come strumenti punitivi. Beccaria può essere considerato come una delle poche “luci” che nel bel mezzo dell’oscurità terrena ha cercato di illuminare la ragione umana cercando di migliorarne la propria condizione. Soprattutto nella cultura occidentale ha sempre prevalso la cosiddetta teoria plautina dell’Homo homini lupus (L’uomo è lupo per l’altro uomo) , la quale si è sempre opposta all’ humanitas di cui Terenzio si è fatto portavoce contrapponendo all’homo homini lupus l’”Homo sum, humani nihil a me alienum puto” (Sono un uomo, nulla di umano reputo mi sia estraneo). Questi due concetti, di natura totalmente opposta, nel corso del tempo hanno sempre lottato, tuttavia sembra che prevalga tutt’ora quello di carattere più selvaggio, che vede protagonista il lupo che cerca di sbranare il più debole. Difatti anche la società contemporanea non si è lasciata sfuggire gesti di discriminazione, che continuano a diffondersi come un’epidemia, contaminando ogni ambito della vita quotidiana, a partire dalla realtà scolastica in cui il fenomeno del bullismo non manca mai, ma anche all’interno di manifestazioni sportive che ormai vedono sempre presente il tifoso, o gruppi di tifosi, che intonano spesso e volentieri cori discriminatori rivolti o ad uno sportivo con un colore della pelle diverso o addirittura ad altri tifosi provenienti da città considerate inferiori. Fenomeno ancora più grave presente nella quotidianità è quello della classica gaffe televisiva, se così si può definirla, in cui molti personaggi pubblici lasciano partire considerazioni poco piacevoli su persone di etnie differenti. Oggigiorno bisognerebbe utilizzare i nuovi mezzi disponibili per cercare di illuminare la terra il più possibile, di limitarne il più possibile la parte “inombrata”.

 Francesco Bianchini


Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi